18 Settembre 2020
news
percorso: Home > news > Brevissime

29^ Maratonina Città di Vinci

02-02-2015 09:58 - Brevissime
Cosimo Convertino in una recente manifestazione podistica.
Vinci (FI), 01.02.2014
Non proprio una maratonina - i chilometri erano “soltanto” 14.5 - ma un collinare molto spinto, senz’altro paragonabile, come impegno muscolare, ad una 21.097 km. Il percorso, immerso completamente nella campagna, si snoda sulle colline che circondano la città che nel lontano 1452 dette i natali al celebre Leonardo, dove si collocano sia la partenza che l’arrivo.
Nonostante la giornata umida e fredda (3°C) le presenze sfiorano le 500 unità (495 podisti al traguardo). Da parte mia, viste le caratteristiche del percorso ed una preparazione abbastanza approssimativa, anche per le scorie del periodo natalizio, affronto questa classica con estrema prudenza e un po’ di timore, senza particolari ambizioni.
La partenza è in discesa e dopo il successivo tratto in piano, alla fine del 2° km si entra nel vivo della gara, un continuo succedersi di saliscendi fino al 10 km. Conto almeno quattro salite di 300÷500 m, due delle quali molto impegnative, intervallate da discese e brevi tratti in falsopiano. L’ultimo di questi, decisamente più lungo, si trova lungo un crinale da cui la vista della vallate e del borgo di Vinci, con il sole che finalmente fa capolino tra le nubi, è molto suggestiva. È tuttavia un tratto estremamente duro, lungo il quale pago dazio alle energie sperperate nei tratti in salita per mantenere il contatto con i concorrenti che mi precedono. Il successivo tratto in discesa, tra il 9° ed il 10 ° km, è poco “corribile”, causa la pendenza e le precarie condizioni della strada sterrata e pertanto ne approfitto per recuperare un po’ di energie. Al 10° km, finalmente, siamo di nuovo sulla strada maestra che ci riporta verso Vinci, in impercettibile salita e riesco a regolarizzare il passo, anche se il ritmo (4’09”/km di media) non è granché. D’altra parte prevedo che lo strappo finale, una salita decisamente più ripida, di circa 1000 m, che ci porterà verso l’agognato traguardo e che farà la “selezione”, richiederà tutte le energie residue e così è: a circa 250 m dal traguardo scorgo con la vista periferica un potenziale avversario di categoria che mi sta recuperando e nell’intento di difendermi lancio una bella progressione e riesco addirittura a superare di slancio i tre concorrenti che mi precedono.
Il tempo ? niente di particolare (59’12” alla media di 4’05”/km). Il piazzamento ? lasciamo perdere, anche se rientro abbondantemente nei premi di categoria (5 litri di vino rosso che contribuiranno a peggiorare ulteriormente la mia condizione fisica).
Riassumendo: una gara molto bella ed impegnativa, con un’organizzazione discreta (c’era tutto quanto è necessario) ma inadeguata rispetto al numero di partecipanti.
Consigliata a tutti gli atleti “muscolari” e ........ a chi vuol farsi del male.
Cosimo Convertino

PS Questa gara all'origine era molto frequentata. Prima di erano premi come poltrone, divani ecc....poi sono divemtati fiaschi di vino damigiane ecc..Ma era sempre molto dura.Fatta diverse volte...ntanni fa! Stefano Del Mastro


Fonte: Cosimo Convertino e Cronorun
Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account