20 Giugno 2024
visibility
news
percorso: Home > news > Brevissime

A Civitella vince Francesca Barneschi. A Roma debutta nella stagione il "fisioterapista" Francesco Marcellino nella Roma Ostia.A Fucecchio Convertino e D´Elia in progresso.

01-03-2015 22:37 - Brevissime
COSIMO CONVERTINO IN NETTA CRESCITA
10^ MEZZA MARATONA DI FUCECCHIO
Secondo appuntamento personale con questa splendida gara - giunta ormai alla 10^ edizione - dopo il buon risultato conseguito nel 2012.
Il percorso, omologato FIDAL, è ormai collaudato ed estremamente scorrevole, visti la conformazione altimetrica ed i pochi cambi di direzione e consiste in due giri identici che si sviluppano su strade asfaltate nelle campagne intorno al centro storico.
La partecipazione, come al solito, è molto consistente, sia dal punto di vista quantitativo (ben 669 podisti al traguardo della mezza) che qualitativo e la giornata, benché piuttosto fresca, pare ideale per ottenere buoni risultati ...
Nonostante i preoccupanti fastidi al ginocchio destro di quest’ultima settimana (menisco ?) e la preparazione incompleta (mi mancano le sedute di velocità), mi avvicino a questo appuntamento con buone sensazioni. Non ho obiettivi particolari, se non di avvicinarmi il più possibile alle prestazioni della scorsa stagione, anche se gli anni passano....
Dopo un buon riscaldamento, alla partenza mi ritrovo inopinatamente in fondo al gruppo e spreco ben 36” dall’avvio del cronometro per raggiungere la start line. Il piano iniziale, che prevedeva una partenza prudente con gara in progressione, va a farsi benedire e sono costretto a rincorrere fin da subito.
Durante il primo giro supero quasi in scioltezza i vari pace-maker, compreso quello dell’ 1h 30’ (5° km), dopodiché provo ad impostare la mia gara in piena autonomia.
Nei vari punti del percorso, come nelle scorse edizioni, sono presenti gli sbandieratori ed i musici dei vari quartieri, in costume medievale, i quali contribuiscono a dare un tocco di colore a questa gara già di per sé bellissima.
Completato senza particolare affanno il primo giro, mi appresto a percorrere il secondo, senza ancora essermi scrollato di dosso i pace maker dell’ 1h 30’, che intravedo a circa 300 m di distanza. Decido consciamente di allungare il passo e, nonostante qualche fastidio muscolare, il corpo pare assecondarmi. La sensazione di fatica aumenta leggermente e la mia biomeccanica è ormai abbastanza compromessa, ma superato per la seconda volta il ponte che costituisce l’unico modesto dislivello del tracciato, mi avvio comunque a buon ritmo verso la parte finale, costituita da lunghi rettilinei completamente in piano.
Purtroppo i riferimenti chilometrici sono completamente sballati e la mancanza del mio GPS, che mi ha tradito immediatamente prima del via, non mi consente di monitorare con precisione l’andatura.
Verso il 15° km mi raggiunge un podista, probabilmente romano, un po’ più giovane e fresco di me, che ha evidentemente voglia di scambiare qualche chiacchiera. Pur non essendo particolarmente ciarliero, cerco di assecondarlo, con l’obiettivo di sfruttarne il più possibile la scia. Gli ultimi chilometri scorrono velocemente e la nostra azione progressiva è inesorabile e ci consente di superare molti podisti ormai in riserva e di tagliare il traguardo in solitudine, in quella zona di nessuno che separa i podisti “evoluti” da quelli “normali”. La mia prestazione personale è un dignitoso 1 h 25’ 27” (real time 1 h 24’51”), che soddisfa pienamente le mie aspettative.
Scorrendo la classifica su TDS-LIVE mi rendo conto del fatto che l’unico altro aretino presente, oltre al sottoscritto, era Vincenzo D’Elia, della nostra squadra, il quale ha chiuso in 1 h 34’ 50” (real time 1 h 34’25”).
Vincitori: maschile KISORIO HOSEA KIMELI (KEN) in 1h 03’ 30” e femminile CHEBET EUNICE (KEN) in 1h 17’ 10”. Primi italiani DEL NISTA DANIELE (GP Parco Alpi Apuane) in 1h 09’ 44” e DARDINI CLAUDIA (GS Lammari) in 1h 18’ 18” .


Cosimo Convertino

UN BREVISSIMO COMMENTO ALLA CLASSIFICA DI CIVITELLA: FRANCESCA BARNESCHI HA MESSO 64'33" A FARE IL PERCORSO E NON è DEL 1975 MA DEL 1984. FABRIZIO FALEO "SENZA SQUADRA" è UN VETERANO DI ROMA ,QUASI ARGENTO, CHE RISIEDE A CORTONA. FRANCI ALESSANDRO DEL 1976 E SERBOLI FABRIZIO SONO DELL'ATLETICA SESTINI. BARNESCHI IVO è DEL 1953. i TEMPI SONO L'ESSENZA DELL'ATLETICA. E' COME IL SALTO IN LUNGO SENZA MISURA.

Fonte: COSIMO CONVERTINO E SITI VARI
Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo E-mail per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

visibility
NON SONO REGISTRATO

crea account
cookie